Competenza
Cliente
Agenzia Torino 2006
Livello progettuale
Lavori ultimati
Importo lavori
€4900000.00

Il comune di Cesana Torinese è un centro di circa 1000 abitanti situato lungo la  SS 23 nell'alta Val di Susa ed è un importante sito olimpico in cui si svolgeranno le gare di biathlon, la discesa libera combinata, il superG femminile, le gare di bob, slittino e skeleton delle Olimpiadi invernali del 2006.

Le opere in progetto si sviluppano tutte lungo l'asse della strada comunale partendo dalla SS 23 si snoda verso la Frazione di San Sicario Alto, tratto lungo il quale sono posti tutti gli accessi ai siti di gara olimpici.

La proposta sviluppa soluzioni progettuali in grado di risolvere e migliorare le situazioni critiche che già caratterizzano la normale stagione turistica, e che se non risolte tenderanno a generare vere e proprie situazioni di crisi e di paralisi in occasione dello svolgimento delle gare durante il periodo delle Olimpiadi invernali del 2006.

Il progetto si propone di riqualificare il percorso viario esistente in modo da mitigare le situazioni di criticità indotte dal traffico in corrispondenza dei centri abitati, di rettificare e migliorare le asperità del percorso esistente sia per quanto riguarda l'aspetto planimetrico (curve) che l'aspetto altimetrico (pendenze) tenendo conto in particolare dei seguenti temi: inquinamento ambientale (rumore, vibrazioni, gas di scarico, ecc...), tempi di percorrenza, congestione del traffico nelle ore di punta e durante la stagione invernale, incidentalità e situazioni di rischio per il traffico pedonale in vicinanza dei centri abitati e lungo i percorsi che portano alle aree di gara.

L'intervento più significativo dell'intero progetto è la riqualificazione dell'area antistante a S. Sicario Borgo con la realizzazione di un parcheggio per autovetture e opere di arredo urbano mediante significativa modifica del tracciato stradale esistente e realizzazione di un flusso rotatorio in prossimità della piazzetta del Borgo, oltre a un parcheggio alle sistemazioni a verde e alle opere di arredo urbano.